Earwig e la strega

earwig

Diana Wynne Jones, Earwig e la strega (Earwig and the Witch), Salani 2017

Ogni volta che Diana Wynne Jones torna in libreria c’è motivo di rallegrarsi, anche se con un piccolo libro come questo. Earwig è figlia di una strega e vive in orfanotrofio. Ma St. Morwald non è un posto orribile, al contrario: Earwig spera di non essere mai adottata perché lì le permettono di fare sempre ciò che vuole. Quando Bella Yaga, che è palesemente una strega, viene all’orfanotrofio per adottarla, accompagnata dal demone Mandragora, le cose potrebbero mettersi male. Ma Earwig troverà il modo di farsi rispettare anche da loro.

Età di lettura: dagli otto anni a sempre.

Remember remember

stregadiclasse

Approfitto della ricorrenza del 5 novembre per riparlare di un bellissimo libro della mai abbastanza compianta Diana Wynne Jones, Strega di classe (Witch Week, Salani 2003. Uscito nel 1982, pubblicato per la prima volta in italiano nella classica collana degli Istrici, è stato ripubblicato con una nuova copertina e un nuovo formato nel 2010).

È il terzo libro dei sette dedicati a Chrestomanci e contempla un’ipotesi terribile: l’attentato di Guy Fawkes è riuscito e in questo mondo parallelo la magia esiste ma è perseguita e punita con la morte, con tutte le conseguenze che questo comporta in termini di delazione, sospetto, terrore. Solo l’arrivo di Chrestomanci potrebbe rimettere le cose a posto.

Forse.