Si riparla di Uwe Johnson

Ogni tanto, per fortuna, si torna a parlare di Uwe Johnson. La casa editrice L’Orma ha appena pubblicato il terzo volume degli Jahrestage (con il titolo I giorni e gli anni, traduzione di Nicola Pasqualetti e Delia Angiolini).

Qui un passaggio tra i più belli del volume, quello sulla lezione di ceco. Qui un’intervista ai traduttori e qui un elenco di articoli e recensioni, tra cui un saggio, molto interessante, in cui i traduttori motivano la scelta del titolo italiano.

Grazie davvero all’Orma per aver deciso di proseguire in quest’impresa meritoria.

P.S.

Il titolo, ahimé, continua a non piacermi. Un po’ perché mi ricorda in maniera imbarazzante i titoli di certe soap opera degli anni ottanta, ma soprattutto perché nella parola anniversari c’è una dimensione intima e familiare che mi pare sia venuta a mancare nella scelta definitiva.